UNICEF: nella Repubblica Centrafricana gruppi armati rilasciano 23 ragazzi

17 gennaio 2014 – 23 ragazzi tra i 14 e i 17 anni sono stati rilasciati da gruppi armati a Bangui lo scorso giovedì, di questi 6 sono ragazze.  Sono stati recuperati da una base militare e portati presso un Centro di transito e orientamento supportato dall’UNICEF. Molti altri sono stati identificati per essere rilasciati nei prossimi giorni.

Questo rilascio è il risultato dei negoziati  tra i rappresentanti delle Nazioni Unite e le autorità di transizione per consentire libero accesso a tutte le basi militari nel paese per fare in modo che i bambini arruolati tra i ranghi degli Ex-Seleka/forze nazionali possano essere rilasciati e accolti dagli operatori (che si occupano di protezione dei bambini).

“Ulteriori combattimenti nel settembre e nel dicembre 2013 hanno esposto i bambini ad un maggiore rischio di arruolamento”, ha detto Souleymane Diabaté, Rappresentante UNICEF in Repubblica centrafricana. “Le violenze e le scarse condizioni di sicurezza rendono i bambini molto più vulnerabili agli arruolamenti, in particolare se separati dalle proprie famiglie, sfollati dalle loro case o con accesso limitato a servizi ed istruzione di base”.

Le scarse condizioni di sicurezza nel paese hanno reso estremamente difficile agli operatori  umanitari verificare il numero esatto di bambini arruolati; l’UNICEF stima che l’attuale numero possa essere di 6.000 bambini…    Leggi l’articolo

 

Share via email